una carta sulla zona Cuneo Nizza Imperia

Gli strumenti di pianificazione territoriale di livello regionale sembrano collocati in uno spazio vuoto.

I piani paesistici si fermano alla frontiera, come se fossero su un’isola, e non vi fosse interazione ambientale e di paesaggio per il fatto di trovarsi a una frontiera.

Pubblichiamo qui invece una carta che viene da un documento non prescrittivo, cioè da uno studio per il settore di frontiera della alpi occidentali del sud, inquadrato in un programma nazionale, denominato “SISTEMA”. Il documento è un po’ datato, (è del 2009 ed era stato pensato nella programmazione per il raddoppio del traforo stradale del Tenda e meno per il tema ferroviario) ma visti i faticosi progressi, è ancora interessante e utile.